La teoria di Darwin si può applicare anche all’innovazione, che sembra procedere per accelerazioni e frenate, subendo un evidente fenomeno di selezione