La app di messaggistica di Facebook lancia (in ritardo) la sfida a Zoom.E inaugura la nuova opzione in modalità one-to-one. E si lavora anche sulla versione per gruppi: “Arriverà a breve”.

Dopo l’autenticazione biometrica e i messaggi temporanei, l’app di messaggistica di proprietà di Facebook ha annunciato l’introduzione di chiamate e videochiamate dall’app desktop, sempre con crittografia end-to-end. Al momento sono possibili solo chiamate one-to-one, ma l’azienda dice che sta lavorando per estendere la funzione alle comunicazioni di gruppo il più presto possibile.

La mossa arriva in mezzo al boom delle videochiamate di gruppo, che ha visto Zoom riportare un utile netto per l’intero anno fiscale di 671,5 milioni di dollari, più di 30 volte la cifra dell’anno precedente.

Dato che molte persone sono ancora lontane dai loro cari e molti si stanno adattando a nuovi modi di lavorare in remoto, continua il blog, “vogliamo che le conversazioni su WhatsApp siano il più possibile simili alle conversazioni di persona, indipendentemente dal dispositivo che si utilizza o dal luogo del pianeta in cui ci si trova.”

Il supporto per le chiamate vocali e video non è stato esteso a WhatsApp Web, la versione browser del servizio, ma si attiva dall’app desktop per Mac e Windows, che ha ormai 5 anni. Per utilizzare la nuova funzione è necessario configurare l’app desktop e scansionare il codice QR.

Le videochiamate funzionano “senza problemi”,  sia per l’orientamento verticale che orizzontale del telefono dell’altra parte, e il client desktop è “impostato per essere sempre in primo piano” in modo da non perdere mai le video chat in una scheda del browser o tra altre finestre aperte.

Le chiamate vocali e video non sono un’idea nuova per WhatsApp: le applicazioni mobili Android e iOS offrono già la funzione.Ma adesso sarà  disponibile per tutti gli utenti di WhatsApp su desktop, rendendo le chiamate una caratteristica più onnipresente su tutti i dispositivi WhatsApp.

Source

0
Inserisci un commento.x
()
x