di Massimo Massenzio e Maristella De Michele

La vittima ha solo 3 anni: è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Si indaga sulle cause

Una bambina di 3 anni è precipitata dal quarto piano di un palazzo in via Milano 18, nel centro di Torino. È successo alle 21,45 di giovedì, quando la titolare della panetteria della Basilica, che abita nello stesso stabile, ha dato l’allarme. La piccola è stata soccorsa dal personale del 118, ma le sue condizioni sono apparse subito molto gravi ed è stata ricoverata in prognosi riservata al pronto soccorso dell’ospedale Regina Margherita. In via Milano sono arrivate molte volanti della questura e gli investigatori della squadra Mobile, ma per il momento la dinamica della caduta è ancora poco chiara. Secondo le prime ricostruzioni la madre della piccola, cittadina italiana, e il suo compagno, di nazionalità marocchina, si trovavano in due alloggi diversi al momento della caduta.

Gli inquirenti stanno interrogando separatamente la donna e il patrigno della bambina, apparso in stato di ubriachezza, per capire con chi dei due si trovasse la piccola al momento della caduta. Al momento non sono emersi elementi che possano fare pensare a qualcosa di diverso da un incidente, ma in Questura sono arrivati anche alcuni testimoni che potranno fare ulteriore chiarezza su quello che è accaduto e non si escludono anche altre ipotesi. La bambina, approfittando della mancanza di controllo, potrebbe essere riuscita ad aprire la porta di casa prima di precipitare dal ballatoio che si affaccia sul cortile interno. Un volo terribile, di circa 12 metri, che le ha procurato un gravissimo trauma cranico, un trauma toracico e lesioni ossee multiple. È stata portata d’urgenza in sala operatoria per essere sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico.

14 gennaio 2022 (modifica il 14 gennaio 2022 | 01:48)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x