di Giulia Cimpanelli Si riaprono le iscrizioni a 42 Roma Luiss, la scuola di coding portata in Italia dalla Luiss Guido Carli con l’obiettivo di formare una nuova generazione di innovatori, in grado di guidare la transizione digitale

Si riaprono le iscrizioni a 42 Roma Luiss, la scuola di coding portata in Italia dalla Luiss Guido Carli con l’obiettivo di formare una nuova generazione di innovatori, in grado di guidare la transizione digitale. Secondo il Centro europeo per lo Sviluppo della formazione professionale, infatti, l’occupazione nelle professioni scientifiche in Italia aumenterà del 4% entro il 2050 e, per la Oxford University, nei prossimi cinque anni in Europa si creeranno 9.5 milioni di nuovi posti di lavoro nell’AI, nel coding e nell’Web of Things.

In linea con queste proiezioni, 42 Roma Luiss – di cui strategic partner è Operazione Risorgimento Digitale (ORD), la grande alleanza per la diffusione della cultura digitale promossa da TIM e oltre 40 partner – intende diventare un player centrale nella formazione dei giovani talenti digitali, dando la possibilità di sviluppare l’expertise necessaria per guidare l’innovazione sostenibile del nostro Paese.

“Con 42 Roma Luiss abbiamo portato in Italia un modello educativo innovativo, che consentirà anche dal prossimo gennaio ai più meritevoli di apprendere, gratuitamente, i segreti del digitale. Dopo una selezione molto rigorosa verranno, infatti, individuati 150 ragazze e ragazzi che contribuiranno alla trasformazione tecnologica del nostro Paese per vincere la grande sfida dell’innovazione che ci aspetta” ha dichiarato Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss Guido Carli.

Gli studenti apprendono sul campo, imparando dai propri errori secondo la logica del “peer-to-peer”, letteralmente da pari a pari. Non si pagano rette e non servono titoli di studio: la selezione si basa su due test online e, a seguire, incontri introduttivi nel school, condizioni necessarie per l’accesso alle cosiddette “Piscine”, che determineranno gli studenti più in linea con il modello educativo della 42. Da quest’anno, inoltre, gli studenti già iscritti potranno avere l’opportunità di continuare la 42 in uno degli oltre 30 campus sparsi nel mondo, proseguendo il proprio percorso formativo nella propria lingua, anche se all’estero.

8 settembre 2021 (modifica il 8 settembre 2021|15:10)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x
()
x