L’Associazione italiana degli Internet provider accusa il Mise di inadempienza e mancato recepimento delle direttive Ue che impongono agli stati di mettere a disposizione la banda compresa tra i 57-71GHz. “Messo il freno alla digitalizzazione e alla competitività delle Pmi. Si intervenga con l'attuazione del Piano”

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x