Nvidia e Microsoft costruiranno insieme un supercomputer per gestire le complesse elaborazioni legate all’impiego dell‘intelligenza artificiale nel cloud. Il computer Ai opererà sul cloud Azure di Microsoft, utilizzando decine di migliaia di unità di elaborazione grafica (Gpu) di Nvidia, H100, e i suoi chip A100. Nvidia non ha svelato il valore dell’accordo pluriennale, ma ogni chip A100 ha un prezzo di circa 10.000-12.000 dollari, e l’H100 è ancora più costoso.

“Siamo al punto di svolta in cui l’Ai entra nelle imprese e arriva il momento dei servizi, che i clienti possono utilizzare per implementare l’Ai nei loro casi d’uso aziendali”, ha detto a Reuters Ian Buck, direttore generale di Nvidia per Hyperscale e Hpc.

Nvidia, Microsoft e le imprese globali clienti potranno usare la piattaforma risultante per sviluppare e implementare l’Ai a costi più accessibili.

Il supercomputer Ai

L’accordo prevede che Azure incorpori le Gpu di Nvidia, la tecnologia di networking Quantum-2 InfiniBand (che permette di collegare i server a una velocità di 400 gigabit al secondo) e il software Ai di Nvidia. 

Porta la cultura del dato a ogni livello aziendale

Le due partner costruiranno insieme “uno dei supercomputer Ai più potenti al mondo”, si legge nell’annuncio di Nvidia, alimentato dall’infrastruttura di supercalcolo avanzata di Microsoft Azure combinata con le Gpu e i software di Nvidia per aiutare le aziende a sviluppare, impiegare e scalare l’intelligenza artificiale, inclusi i modelli più avanzati e di grandi dimensioni. Anzi, Nvidia collaborerà con Microsoft anche nello sviluppo dei modelli di intelligenza artificiale.

Il risultato è un’offerta ottimizzata per l’intelligenza artificiale per tutti i clienti di Nvidia e di Microsoft Azure. Il supercomputer Ai per il cloud di Microsoft avrà prestazioni di picco scalabili per il training dell’intelligenza artificiale e i carichi di lavoro di inferenza di deep learning di qualunque dimensione. La piattaforma supporterà una vasta gamma di applicazioni e servizi di intelligenza artificiale, tra cui Microsoft DeepSpeed e la suite software Nvidia Ai Enterprise.

Sviluppi nell’Ai che auto-apprende

Come parte della collaborazione, Nvidia utilizzerà le istanze di macchine virtuali scalabili di Azure per fare ricerca e accelerare ulteriormente i progressi nell’Ai generativa, un’area emergente dell’intelligenza artificiale in cui modelli fondamentali come Megatron Turing NLG 530B fanno da base per algoritmi di auto-apprendimento non supervisionati per creare nuovo testo, codice, immagini digitali, video o audio.

Lo stack completo di flussi di lavoro Ai e kit di sviluppo software di Nvidia, ottimizzati per Azure, sarà reso disponibile per i clienti aziendali di Azure.

“La nostra collaborazione con Microsoft fornirà a ricercatori e aziende un’infrastruttura e un software di intelligenza artificiale all’avanguardia per capitalizzare il potere trasformativo dell’Ai”, ha commentato Manuvir Das, vice president of enterprise computing di Nvidia.

“La nostra collaborazione con Nvidia dà vita alla piattaforma di supercomputer più scalabile al mondo, che offre funzionalità di intelligenza artificiale all’avanguardia per ogni azienda su Microsoft Azure”, ha affermato Scott Guthrie, executive vice president del Cloud + Ai Group di Microsoft.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x