La concorrenza spinge l’azienda ad arginare il fenomeno che coinvolge il 33% degli utenti. Inviati sugli schermi TV centinaia di popup che invitano alla registrazione in caso di utilizzo “illegittimo”. Ma la decisione non è ancora definitiva

Source

0
Inserisci un commento.x
()
x