La ricerca Kaspersky rivela che l’81% dei nostri connazionali è propenso a considerare la “human augmentation” per migliorare sia l’aspetto che le prestazioni fisiche del proprio corpo