Uno studio della Queen Mary University di Londra ha combinato intelligenza artificiale e segnali wireless per rilevare le emozioni in maniera indipendente dal soggetto, con futuristiche prospettive di applicazione (a basso costo) anche in ambienti di lavoro e spazi collettivi di ogni tipo

0
Inserisci un commento.x
()
x