In Bocconi il primo appuntamento alle 18 con il saluto del Presidente del Consiglio e gli interventi dello scrittore e del direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana. Poi i ragazzi B.Liver e la band Rulli Frulli

Si comincia con una provocazione, quella che lancerà lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia: «C’ero una volta: il rischio di essere vivi». Rivolta ai giovani che, appunto, accettino la sfida di essere attori della loro storia anche e soprattutto in un momento di ripresa, di uscita dalla bolla in cui la pandemia ha costretto un po’ tutti ma forse soprattutto loro. Civil Week Lab, evento organizzato da Corriere Buone Notizie, dal Centro Servizi Volontariato di Milano, dai Forum del Terzo settore e dalle Fondazioni di comunità milanesi (in collaborazione con Csv e Forum nazionali) si inaugura oggi alle 18 in Bocconi, prima di tre serate che proseguiranno giovedì e venerdì nella Sala Buzzati del Corriere della Sera.

Il tema scelto è «I giovani, protagonisti del cambiamento» e per questo – dopo il saluto introduttivo del direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana – avremo un videomessaggio del Presidente del Consiglio Mario Draghi: lui che nell’agosto 2020 durante un intervento al Meeting di Rimini, aveva esortato i governi a pensare alle nuove generazioni, ricordando che «Privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di disuguaglianza».

Tanti gli ospiti di questa tre giorni, per parlare di sanità e cura, di sport e inclusione, di ambiente e impegno civile, partendo dalle storie e dalle testimonianze dei più giovani. Oggi pomeriggio, dopo la lectio di D’Avenia, avremo così sul palco i ragazzi B.Liver che raccontano la loro malattia e le loro/nostre cicatrici anche sulle pagine del mensile Il Bullone: intervisteranno i professori Alberto Mantovani e Sergio Harari su come la pandemia ha cambiato il rapporto fra medico e paziente e l’idea di salute pubblica.

Dopo il saluto del sindaco Beppe Sala e del rettore della Bocconi Gianmario Verona, sul palco saliranno i rappresentanti di Csv e Forum Andrea Fanzago e Rossella Sacco, per annunciare che a maggio la Civil Week sarà un evento diffuso in tutta la città, aperto a enti, associazioni, comitati, scuole e a chiunque metta il tema della cittadinanza responsabile, attiva e solidale al centro della propria azione. Chiude l’evento la banda emiliana Rulli Frulli, dove ragazzi disabili e non suonano e crescono superando ogni differenza grazie alla musica: suoneranno e racconteranno la loro ultima sfida, la Stazione Rulli Frulli con nuove attività di inclusione. Per un posto in presenza ci si prenota dal sito Civilweek.it: tutto sarà anche in streaming su Corriere.it.

27 ottobre 2021 (modifica il 27 ottobre 2021 | 10:25)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x
()
x