di Giulia Cimpanelli

Vincenzo Pompa nominato nuovo Amministratore Delegato. Il nuovo AD avrà l’obiettivo di consolidare e sviluppare il business della società esperta di vendite sui marketplace globali: dalla logistica all’elaborazione di algoritmi, dall’analisi dei big data agli sviluppi tecnologici

Una società digitale in continua crescita tanto da essere entrata quest’anno nella classifica del Financial Times delle 250 aziende europee che crescono di più. Fondata da Paola Marzario, BrandOn Group abilita le vendite online di prodotti di vari settori, dal beauty all’elettronica.

Oggi la società annuncia un cambio ai vertici: Vincenzo Pompa è il nuovo Amministratore Delegato. Vincenzo subentra a Ilaria Tiezzi, che ha guidato BrandOn negli ultimi tre anni. Romano, dopo una laurea con lode in Economia alla Sapienza, trascorre 17 anni come consulente in Arthur Andersen e Bain & Co dove diviene Partner nel 2007. Nel 2011 entra nel Gruppo Poste Italiane divenendo CEO di PosteCom (quella che diverrà la Digital Company di Poste italiane) con il compito di guidare la trasformazione digitale dell’azienda attraverso un nuovo posizionamento sul mercato e il miglioramento della customer experience di tutti i prodotti e servizi digitali. Tra il 2015 e il 2017 ricopre il ruolo di Sales Director dei clienti Corporate di Poste Italiane e di Ceo di Postel, la società del Gruppo focalizzata nella gestione documentale.

Prima di unirsi a BrandOn, Vincenzo Pompa collabora con Palamon Capital Partners, il fondo inglese di Private Equity che possiede la 24ORE Business School, con l’incarico principale di rendere indipendente dal punto di vista operativo la scuola di formazione dal gruppo editoriale Il Sole 24 Ore, rinnovandone il posizionamento. Da marzo 2021 è anche membro del board di CY4GATE, società quotata su AIM Italia e attiva nei campi della CyberIntelligence e della CyberSecurity.

“Sono molto felice di entrare a fare parte di una giovane realtà che, partendo come startup, in pochi anni, è arrivata a ricoprire un ruolo di primaria importanza per le aziende che si confrontano con la trasformazione digitale del proprio business ed in particolare con la necessità di innovare le proprie strategie di vendita multicanale” ha dichiarato. Brandon Group ha chiuso il 2020 con 2,2 milioni di prodotti venduti su oltre 45 marketplace internazionali e un fatturato di oltre 32 milioni di euro, in crescita del +54% rispetto all’anno precedente, con un EBITDA superiore agli 1,7 milioni di € (+70%) e le previsioni di chiusura del 2021 rafforzano il posizionamento di mercato della società con risultati ancora in crescita. Con l’ultimo Funding Round in ordine di tempo del valore di 3,5 milioni di euro (guidato nel 2020 da Cdp Venture Capital SGR come lead investor in coinvestimento con Primomiglio e Vulcano), il totale dei finanziamenti raccolti dall’azienda è salito a 7,6 milioni di euro dal 2012.

5 ottobre 2021 (modifica il 5 ottobre 2021 | 15:04)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x