La società starebbe lavorando a una versione per i più giovani a pochi giorni dalla stretta per limitare l'accesso ai minori al fine di garantirne la sicurezza ed evitare sanzioni come quella da 170 milioni del 2019 che colpì YouTube

Source

Condividi con: