di Paolo Tomaselli

Mercoledì la rivincita della semifinale degli Europei. Il c.t.: «Luis Enrique dice che prima o poi perderemo? È matematica, ma ci piacerebbe continuare la striscia positiva»

Il c.t. Roberto Mancini con Domenico Berardi alla vigilia di Italia-Spagna, semifinale di Nations League in programma a San Siro (Ap)

Italia e Spagna arrivano all’appuntamento con diverse assenze. Mancini deve fare a meno dei due centravanti dell’Europeo, Immobile e Belotti. Sarà l’occasione per lanciare i giovani – uno tra Raspadori e Kean – o per cercare di battere gli spagnoli con le loro armi, utilizzando un «falso nove» come Insigne o Bernardeschi? Mancini lascia aperte tutte le ipotesi, sapendo che dopo la partita con il Chelsea di una settimana fa, anche Federico Chiesa, autore del gol agli spagnoli in semifinale può giocare prima punta

«Con loro abbiamo sofferto – ricorda il Mancio – e loro in semifinale hanno giocato la miglior partita dell’Europeo, mettendoci in difficoltà nel possesso palla: in questo sono più avanti di noi, lo fanno da 20 anni. Ed è una delle cose che dobbiamo migliorare, assieme al gioco che deve essere più offensivo e al lancio dei giovani. Kean e Raspadori devono trovare più spazio in campionato, ma qui ci saranno molto utili».

Luis Enrique è privo di Morata, autore del pareggio a Wembley che poi portò la partita ai supplementari e fino ai rigori, ma anche del giovane fenomeno del centrocampo Pedri, di Dani Olmo e Jordi Alba. «Lui ha detto che prima o poi l’Italia perderà – sorride Mancini dopo aver tagliato il traguardo record dei 37 risultati utili consecutivi – del resto è una questione aritmetica. Ci piacerebbe andare avanti con la striscia positiva ancora per molto: dipende sempre da noi». Un messaggio chiave, nello stadio dello spareggio mondiale perso nel 2018, contro l’avversario che a quel playoff ci condannò: Italia-Spagna non è mai una partita qualsiasi.

5 ottobre 2021 (modifica il 5 ottobre 2021 | 16:57)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Partecipa alla discussione

Caratteri rimanenti 300

Source

Condividi con:


0
Inserisci un commento.x