Girando per l’Italia nell’estate del Covid-19 si scoprono idee, creatività e capacità di gestire le imprese sorprendenti nonostante la troppa burocrazia e gli scarsi capitali